Impressioni di BiQu su Porca pupazza, no!
BiQu rubriche - Impressioni di lettura 11 Agosto 2014

Capitoletti brevi, in collocazione random, con un filo che li lega che ci racconta -per impressioni, episodi, piccoli e grandi eventi- la vita di Amy, protagonista sempre in due ruote, in equilibrio sulle strade di Roma e sulla sua vita scombinata...

Scrittura che scorre via, anch'essa in due ruote, sportiva e confidenziale, non priva di sprazzi di lirismo, soprattutto nei momenti di riflessione...

Brava, Maria Letizia Maffei! Divertente con misura per il lettore, divertite lei e la sua penna!

 
Dieci Buoni Motivi per NON leggere "Cacciatori di frodo"
Alessandro Cinquegrani La parola agli autori - 10 buoni motivi... 18 Agosto 2014

10 BUONI MOTIVI PER NON LEGGERE "CACCIATORI DI FRODO"

Cacciatori di_frodo_CAT

DI ALESSANDRO CINQUEGRANI

1. Innanzitutto Cacciatori di frodo è unanimemente riconosciuto come un libro incompatibile con i mezzi di trasporto come autobus o treni. Pare infatti che i passeggeri perdano sistematicamente la fermata giusta perché assorbiti dalla lettura.

2. Come disse mia madre a mia zia che ancora non l’aveva letto: “prima di iniziarlo devi prenderti un calmante”. Ricordate che i calmanti sono spesso medicinali, leggete con attenzione il bugiardino e in particolare le controindicazioni. Se non è indicato per voi, lasciate perdere.

3. “E’ un libro che ti lascia un po’ cambiato”, hanno scritto. Be’, un buon motivo per non leggerlo è se state già bene come state e non avete intenzione di mettere in discussione nulla.

4. Se avete più di novant’anni, vivete in un piccolo paesino del profondo nordest, siete ultracattolici e particolarmente sensibili su questi temi (è il ritratto della nonna di mia moglie, che malauguratamente ha letto il libro…), lasciate perdere!

5. Se credete che la letteratura sia fatta di intelligenza, di arguzia, di sofisticatezza, questo libro non fa per voi.

6. Se tendete ad identificare il protagonista con l’autore, per favore non leggetelo: fatelo per me!

7. Se non avete ombrelli resistenti, le parole infuocate di questo libro potrebbero piovervi addosso lasciandovi ferite indelebili.

8. L’avete adocchiato perché vi interessano i libri sulla caccia? Siete appassionati di fucili e vi piace far fuori qualche essere vivente innocente? No, non si parla di questo!

9. Il ritmo delle parole vi lascia indifferenti? Per voi fa lo stesso utilizzare una parola o un’altra purché si capisca bene il significato? D’accordo, non ci siamo, qui tutto si basa sul ritmo. Fa niente, restiamo amici, ma non leggetelo!

10. Avete un buon lavoro, una bella famiglia, una vita che scorre tranquilla come sul binario di una ferrovia, eppure a volte vi guardate intorno e avete una strana paura, qualcosa che non sapete definire, quasi un presentimento, o un senso di colpa, o un malessere, e temete che tutto possa esplodere da un momento all’altro come nella scena finale di Zabriskie Point, anche se non sapete perché? Volete dannatamente respingere quello che provate, volete salvaguardare quella vostra piccola vita, tutelarla, metterci intorno un filo spinato, nonostante tutto? Vi capisco. Non leggete Cacciatori di frodo, non ora, non siete pronti.

 
Dieci Buoni Motivi per non leggere "Porca pupazza, no! La strategia del pesce palla"
Maria Letizia Maffei La parola agli autori - 10 buoni motivi... 11 Agosto 2014
Dieci motivi per non leggere "Porca pupazza, no! La strategia del pesce palla"
porca_pupazza
di Maria Letizia Maffei
Maria Letizia Maffei
1.Perché è un bluff: non si parla di biologia marina;
2. Perché contrariamente al titolo non insegna strategie difensive;
3. Perché 'Porca pupazza' non si dice;
4. Perché se sei uomo ne esci malconcio;
5. Perché se sei donna ridi ma ne esci malconcia pure tu;
6. Perché l'amicizia tra un uomo e una donna è un'illusione;
7. Perché l'amore vero esiste solo nei libri;
8. Perché sei una di quelle che fanno quattro cose contemporaneamente e poi dicono 'porca pupazza che ho fatto?'
9. Perché chi l'ha letto è rimasto sveglio tutta la notte;
10. Perché sarebbe meglio fare una vacanza alle Maldive (mettendolo in valigia, però)
 
October list - Jeffery Deaver
Ruk114 rubriche - BreveMente

October list - Jeffery Deaver

"Più andrete indietro e più vi si apriranno nuove verità. Deaver consacra un nuovo genere: "a ritroso". Geniale" **** (4 stelle)

 
Isola
simonaf rubriche - Intermezzo poetico

 

 

Avvicinarsi all’isola, a quel soffio

marino ch’è nel lascito del cielo,

e scoprirla di pietra, di silenzio

nell’agrore dell’erba, nel relitto

del  làstrico squamato dai suoi scisti:

questo è rabbrividire sul mio nome

improvviso nel mònito del vento.

Più nessuno lo chiama, e l’esser solo

a scala del mio sorgere, riemerso

dal mio sparire all’avvistarmi, è spazio

che l’aperto raggiunge per fermare,

per chiudere alla stretta del suo scoglio.

Il viaggio, l’amore, in quell’arrivo

fermano il conto e il tempo, nello spazio

il nome nel raggiungermi mi chiude.

 

Alfonso Gatto  - da Desinenze, 1974-1976

 
Eventi
amministratore sito 17 Luglio 2014
 
Sconti in libreria
amministratore sito 01 Dicembre 2013

(gli sconti sono applicati solo nelle librerie che aderiscono alle campagne promozionali degli editori)